Claude Debussy. La vita e la musica.pdf

Claude Debussy. La vita e la musica

Claude Debussy, figura eccentrica rispetto al compositori dellepoca, risulta tuttavia un autentico figlio del suo tempo se messo in relazione al pittori e agli scrittori suoi contemporanei. Ha scelto la musica perché gli permetteva di descrivere e dipingere meglio un proprio mondo immaginario fatto di sensazioni e interpretazioni. È impressionista e simbolista originale, al servizio della sua principale ambizione: portare la musica a rappresentare il più da vicino possibile la vita stessa. Una vita fatta di sensazioni, di voluttà, ma anche di sogno e interpretazioni nascoste. Una vita e unopera, le sue, ramificate e inquiete alla ricerca di un ideale senza eguali. Voglio scrivere il mio sogno musicale con il distacco più completo da me stesso scriveva Debussy - voglio cantare il mio paesaggio interiore con il candore ingenuo dellinfanzia. Forse questa innocente grammatica darte non procederà senza attriti e si burlerà sempre di coloro che parteggiano per lartificio della menzogna, ma occorre sforzarsi di essere un grande artista per sé e non per gli altri. voglio osare essere me stesso e anche soffrire per la mia personale verità.

HERUNTERLADEN

ONLINE LESEN

DATEIGRÖSSE 4.72 MB
ISBN 9788898599226
AUTOR Ariane Charton
DATEINAME Claude Debussy. La vita e la musica.pdf
VERöFFENTLICHUNGSDATUM 08/06/2020

Italia e La Damoiselle élue. Il musicista partì per l’Italia e soggiornò a Roma, a Villa Medici, dove studiò, grazie alla borsa di studio, tra il 1885 e il 1887; qui ebbe modo di conoscere Franz Liszt ed entrò in contatto con la musica di Giovanni Pierluigi da Palestrina ed Orlando di Lasso, della quale rimase subito entusiasta. E in effetti la musica di Debussy è fatta di discrezione espressiva, di allusività, di suggerimenti per via di sottointesi. La novità dello stile Debussy non trova rispondenze nella situazione musicale della Francia della sua epoca, bensì nelle poetiche letterarie e pittoriche dell’impressionismo e del simbolismo.